Vitello tonnato senza maionese


Vitello tonnato senza maionese

Vitello tonnato senza maionese
di Sergio Maria Teutonico

Il vitello tonnato, o vitel tonnè, è un tipico piatto piemontese. Dove nasce il vitello tonnato? Moltissimi pensano che sia un piatto francese, in realtà è un piatto tradizionale piemontese chiamato appunto vitel tonnè, in dialetto e non in lingua francese. Per sapere come servire un vitello tonnato è fondamentale saper trattare la carne, qui per esempio abbiamo preso una fetta sottile e l’abbiamo usata per formare una rosa, il resto deve essere elegante e non bisogna mai far affogare il vitello nella salsa. La salsa accompagna, non prevale.
Stavolta preparo un vitello tonnato senza usare la maionese, o meglio usando una salsa preparata con tuorli, brodo e un filo d’olio. Decisamente più leggero.

Ingredienti:
1 Kg di magatello di vitello (precisamente rotondino o girello)
2 foglie d’alloro
2 spicchi d’aglio
cipolla
gambo di sedano
carota
50g olio extravergine
6og di vino bianco secco
sale pepe

Per la salsa
300g di tonno sott’olio
6 filetti d’acciuga
capperi
6 tuorli d’uovo sodi
200g di brodo
olio d’oliva extravergine

Vitello tonnato senza maionese

 

Iniziare soffriggendo in un filo d’olio l’aglio schiacciato quindi toglierlo appena avrà preso colore.
Mettere il vitello, rosolarlo da tutte le parti, salarlo e peparlo; unire anche una dadolata di verdure (carota, cipolla e sedano).

Versare il vino e farlo evaporare in gran parte, aggiungere l’alloro e continuare la cottura a fuoco basso per circa un’ora, bagnando con acqua o brodo se necessario.

Nel frattempo preparare la salsa, sminuzzare il tonno e passarlo al passino fine; dissalare e deliscare le acciughe e lavare i capperi. Passare dunque il tonno, le acciughe e i capperi ottenendo una purea molto fine.

Schiacciare i tuorli d’uovo sodo con una forchetta, incorporare al composto l’olio e anche il brodo fino ad ottenere una bella salsa omogenea.

Affettare il magatello freddo, disporlo su un vassoio infine cospargere con la salsa tonnata. Decorare con capperi e servire.

Ecco altri articoli interessanti!

SCEGLI ORA LA TUA LEZIONE

Febbraio

Gio21Feb19:00Gio22:00I DOLCI DELLA NONNALEZIONE SINGOLA

Marzo

Gio07Mar19:00Gio22:00IL PANE IN CUCINA: PREPARAZIONI SALATELEZIONE SINGOLA

Gio07Mar19:00IL PANE IN CUCINA: DALL'USO AL RIUSO | CLASSE IN SALDOCLASSE COMPLETA 2 LEZIONI

Gio14Mar19:00Gio22:00IL PANE IN CUCINA: PREPARAZIONI DOLCILEZIONE SINGOLA

Mar19Mar19:00Mar22:00GLI ANTIPASTI PIEMONTESI DELLA TRADIZIONELEZIONE SINGOLA

Mar19Mar19:00CUCINA DI BASE: DALL'ANTIPASTO AL DOLCE | CORSO IN OFFERTACORSO COMPLETO 6 LEZIONI

Gio21Mar19:00Gio22:00IL FILETTO ALLA WELLINGTONLEZIONE SINGOLA

Mar26Mar19:00Mar22:00RISO E ALTRI CEREALI: UTILIZZO QUOTIDIANOLEZIONE SINGOLA

Gio28Mar17:00CORSO DI CUCINA DI BASE PER RAGAZZICORSO DI CUCINA DI BASE PER RAGAZZI

Aprile

Mar02Apr19:00Mar22:00LA PIZZA FATTA IN CASA PASSO PASSOLEZIONE SINGOLA

C'è 1 comment

Add yours