ricetta tortino di alici

Tortino di alici e barbabietole

 

Si dovrebbe consumare molto più pesce azzurro: Il tortino di alici e barbabietole è un antipasto elegante e colorato.

La dolcezza delle barbabietole si sposa alla perfezione con il tipico gusto delle alici ed il loro colore, un rubino acceso, fa da protagonista.

Ho deciso di preparare questo tortino in monoporzioni perché, oltre a risultare più sofisticato, è anche più semplice da servire e da comporre!

Se però preferite una preparazione più rustica, potete utilizzare una classica pirofila e, una volta cotto, porzionerete il tortino come fosse una lasagna.

Potete abbinare questa ricetta a delle buonissime cipolline caramellate in agrodolce

Ingredienti:
alici freschissime
barbabietole già cotte
olio extravergine d’oliva
sale
pepe
origano
pan grattato
prezzemolo o aneto

ricetta del tortino di alici

Come fare?

Iniziare pulendo le alici privandole delle lische e delle interiora.

Si può far fare questo procedimento al vostro pescivendolo di fiducia.

Sciacquarle con delicatezza e asciugarle con un panno.

Tagliare in fette molto sottili le barbabietole già cotte e asciugarle con carta da cucina.

Tritare il prezzemolo (oppure l’aneto).

Disporre quindi in una tortiera appena unta uno strato di fettine di barbabietola, condirlo con poco sale, pepe, olio, origano, pan grattato e prezzemolo tritato.

Su di esso disporre uno strato di alici tenendo la pelle verso l’alto.

Condire anche le alici come fatto per le barbabietole.

Il tortino, in questo modo, prenderà forma.

Ripetere l’operazione fino a terminare gli ingredienti facendo in modo che l’ultimo strato sia di alici.

Infine infornare il tortino per 20 minuti circa a 180°C.

Servire tiepido.

regala un corso di cucina a torino
The following two tabs change content below.
Avatar
CLASSE 1971 – EXECUTIVE CHEF , SOMMELIER PROFESSIONISTA, CONSULENTE GASTRONOMICO E SCRITTORE. Sergio Maria, spesso sui social come Chef SMT, è un personaggio eclettico e pieno di energia. Da più di trenta anni si occupa, a tutti i livelli, di enogastronomia, formazione e consulenza. Noto al grande pubblico per le sue fortunate trasmissioni televisive tra cui “Chef per un giorno” e “Colto e Mangiato”, ha creato nel 2012 La Palestra del Cibo la sua scuola di cucina a Torino. È un consulente esperto di organizzazione del lavoro della ristorazione e dell’ottimizzazione di attività ristorative a tutti i livelli. Nel 2014 riceve dall’AIFO il premio “Oliva d’oro” come miglior chef italiano per l’utilizzo e la valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva.

Lascia un commento