Torta di nocciole e cioccolato al latte senza glutine

Torta di nocciole e cioccolato al latte senza glutine

 

La torta di nocciole e cioccolato senza glutine è un’alternativa golosa da mangiare a colazione e/o a merenda.

Preparare ottimi dolci senza glutine è più semplice di quanto sembri.

Ormai in commercio trovate farine gluten free di ogni genere ma la mia preferita rimane sempre quella di riso.

Eh sì, è leggera e di facile reperibilità, le torte senza glutine con la farina di riso risultano soffici e deliziose e mi piace abbinarla a “farine” di frutta secca che le danno più sostegno.

Oggi, non a caso, vi propongo una torta di nocciole senza glutine, perfetta sia per la colazione che per la merenda, ma servita con una pallina di gelato al caffè e delle scaglie di cioccolato si presta anche ad essere un perfetto dessert da dopo pasto.

Se vi piacciono i dolci al cioccolato senza glutine ecco la ricetta dei cookies al cioccolato senza glutine.

Ingredienti:

250 g di cioccolato al latte
250 g di nocciole tritate
200 g di zucchero
250 g farina di riso
200 g di burro
5 uova
½ bustina di lievito istantaneo
zucchero a velo

Torta di nocciole e cioccolato al latte senza glutine

Come fare?

Lavorare a pomata il burro con lo zucchero, aggiungervi i tuorli e montare il tutto.

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e unirvi le nocciole.

Unire la farina di riso e il lievito al burro formando un composto liscio.

Amalgamare le due masse aggiungendo alla fine l’albume d’uovo montato a neve ferma.

Versare tutto in una tortiera dai bordi non troppo alti e cuocere in forno caldo a 180°C per 35 minuti.

Dopo la cottura sfornare e attendere che la torta si raffreddi completamente prima di sformarla.

Cospargere di zucchero a velo (senza amidi aggiunti) e servire.

scegli il tuo corso
The following two tabs change content below.
Avatar
CLASSE 1971 – EXECUTIVE CHEF , SOMMELIER PROFESSIONISTA, CONSULENTE GASTRONOMICO E SCRITTORE. Sergio Maria, spesso sui social come Chef SMT, è un personaggio eclettico e pieno di energia. Da più di trenta anni si occupa, a tutti i livelli, di enogastronomia, formazione e consulenza. Noto al grande pubblico per le sue fortunate trasmissioni televisive tra cui “Chef per un giorno” e “Colto e Mangiato”, ha creato nel 2012 La Palestra del Cibo la sua scuola di cucina a Torino. È un consulente esperto di organizzazione del lavoro della ristorazione e dell’ottimizzazione di attività ristorative a tutti i livelli. Nel 2014 riceve dall’AIFO il premio “Oliva d’oro” come miglior chef italiano per l’utilizzo e la valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva.

Lascia un commento