Tagliatelle verdi con ragù alla bolognese

 

Le tagliatelle, straordinario pezzo di storia della pasta.

Porose, fatte a mano e condite con generose mestolate di sughi o ragù preparati dalle mamme e dalle nonne.

Questo non è solo un piatto di pasta, è un ricordo, è poesia.

Per la pasta fresca con il ragù prendetevi del tempo. Invitate la famiglia o gli amici perché di ragù e pasta non se ne fanno mai pochi.

 

Ingredienti:

Per la pasta
500 g di farina 00
5 uova
sale
50 g di spinaci cotti al vapore e ridotti in crema

Per il ragù alla bolognese
1 kg di carni macinate (30% di vitello, 30% di manzo, 40% di salsiccia)
carota
cipolla
costa di sedano
60 g di burro
concentrato di pomodoro
1 bicchiere di vino
foglie di alloro
latte q.b.

ricetta tagliatelle al ragu

Come fare?

Rosolare la carne in una padella con un filo d’olio.

In una secondo tegame sciogliete il burro e aggiungete sedano, carota e cipolla tritati finemente.

Quando le verdure si saranno ammorbidite aggiungete la carne, mescolate e aspettate che il tutto sfrigoli.

Versate dunque il vino e a fuoco basso aspettate che evapori.

Aggiungete il concentrato e mescolate.

Aggiungete il latte poco alla volta, ce ne vorranno circa 400 ml.

Salate e aggiungete l’alloro, mescolate e lasciate cuocere a fuoco bassissimo il più possibile fino a quando non avrete un sugo cremoso e consistente.

Disponete la farina a fontana, nel mezzo aprite le uova, aggiungete sale e spinaci bolliti e strizzati; incominciate a raccogliere poca farina alla volta dall’esterno verso l’interno della fontana.

In questo modo legherete uova e farina.

Quando le uova saranno legate, cominciate a impastare con energia sino ad ottenere un impasto liscio e compatto.

Lasciate riposare l’impasto coperto per almeno 30 minuti prima di utilizzarlo. Ora deciderete lo spessore.

Stendetela, arrotolatela e fate le tagliatelle.

Fate riposare la pasta qualche minuto prima di tuffarla in acqua bollente e salata per un paio di minuti.

Scolate la pasta e mettetela nel tegame con il ragù, mescolate e servite caldissima con qualche cucchiaiata di ragù sopra.

regala un corso di cucina a torino
Print Friendly, PDF & Email
The following two tabs change content below.
Avatar
CLASSE 1971 – EXECUTIVE CHEF , SOMMELIER PROFESSIONISTA, CONSULENTE GASTRONOMICO E SCRITTORE. Sergio Maria, spesso sui social come Chef SMT, è un personaggio eclettico e pieno di energia. Da più di trenta anni si occupa, a tutti i livelli, di enogastronomia, formazione e consulenza. Noto al grande pubblico per le sue fortunate trasmissioni televisive tra cui “Chef per un giorno” e “Colto e Mangiato”, ha creato nel 2012 La Palestra del Cibo la sua scuola di cucina a Torino. È un consulente esperto di organizzazione del lavoro della ristorazione e dell’ottimizzazione di attività ristorative a tutti i livelli. Nel 2014 riceve dall’AIFO il premio “Oliva d’oro” come miglior chef italiano per l’utilizzo e la valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva.

Lascia un commento