Ricetta del risotto con i funghi

Risotto ai funghi  una ricetta raffinata e semplice allo stesso tempo

Un buon risotto deve avere caratteristiche ben specifiche. Il passo tra un chicco di riso ben cotto e scotto è molto, molto breve. Il risotto chiede pazienza, chiede poca ma attenta cura. Se volete una cottura perfetta ricordate di assaggiare il vostro risotto durante la preparazione, quando vi sembrerà quasi cotto spegnete tutto, mantecate e fate riposare. Nel tempo di mantecatura e riposo il risotto continuerà a cuocere. Provare per credere.

Ingredienti

Per il riso:
1,5 l brodo di pollo
500 g riso Carnaroli
300 g funghi misti freschi e secchi
50 g cipolla
1 spicchio d’aglio
prezzemolo tritato
burro
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Per il brodo:
sedano
carota
cipolla
pollo
alloro
olio extravergine di oliva

ricetta del risotto ai funghi

In una pentola capiente disporre le verdure tagliate a pezzi grossolani, l’alloro e il pollo.
Aggiungere un filo d’olio e fare rosolare cinque minuti a fuoco vivo prima di aggiungere almeno tre litri di acqua.

Lasciare sobbollire il tutto fino a quando il brodo non si sarà ridotto della metà.
Filtrarlo e tenerlo in caldo.
Una volta che il brodo sarà pronto filtrarlo e tenerlo in caldo.

In una ciotola mettere a bagno i funghi secchi e una volta morbidi scolarli e tritarli al coltello.
Pulire i funghi freschi con cura e tagliarli in fette non troppo spesse.

In una casseruola saltare i funghi con uno spicchio d’aglio facendoli trifolare per una decina di minuti.
Regolare di sale e di pepe e tenere in caldo.

In una seconda casseruola scaldare poco olio e poco burro farvi sudare dolcemente la cipolla tritata e quando lo sarà aggiungervi il riso.
Lasciare tostare il riso fino a che i chicchi non assumeranno una consistenza traslucida.
Aggiungere a questo punto i funghi e un mestolo di brodo.

Mescolare con cura e regolando la fiamma affinché non sia troppo intensa.
Sempre mescolando aggiungere il brodo un poco alla volta portando a cottura il riso.

Una volta cotto il riso, spegnere il fuoco e mantecare con una noce di burro e poco formaggio grana grattugiato.

Decorare con pochissimo prezzemolo.
Servire caldo.

regala una lezione di cucina
Print Friendly, PDF & Email
The following two tabs change content below.
Daniela Goffredo
CLASSE 1966 – ARCHEOLOGA MILITANTE, CUOCO, PASTICCERE E PERSONAL CHEF Daniela Goffredo, classe 1966, nasce a Roma dove compie studi classici e muove i primi passi come archeologa militante. La passione per la cucina, coltivata da sempre, si affina nel tempo fino al conseguimento dei titoli professionali di cuoco, pasticcere e personal chef, che la portano ad una vera e propria svolta di vita, iniziando a lavorare in qualità di chef assistant presso prestigiose scuole di cucina ed in vari locali della Capitale come sous chef e pastry baker. Dal 2017 è titolare de " La Palestra del Cibo" dove coordina la formazione didattica e l'organizzazione degli eventi.  

Lascia un commento