Ravioli di cernia con i frutti di mare

I ravioli sono sempre un piatto per le grandi occasioni, se preparati in casa ripieni di cernia e conditi con un sugo ai frutti di mare vi faranno avere un successo clamoroso! Se amate i primi piatti a base di pesce, ecco anche la ricetta degli gnocchi al profumo di mare.

Ingredienti

Per la pasta:
5 uova
500 g di farina 00
sale q.b.

Per il ripieno:
500 g di cernia in filetto
erbe aromatiche a piacere
una scorzetta di limone
un pizzico di pane grattugiato

Per la salsa:
cozze
vongole
zucchine
vino bianco
aglio
prezzemolo
porro
olio extravergine di oliva
sale
pepe

ravioli di cernia

Pulire cozze e vongole e tenerle da parte.

Disporre la farina a fontana, aggiungere le uova e un pizzico di sale, incominciare ad impastare con energia ottenendo alla fine una massa liscia e soda.

Fare riposare una trentina di minuti coperta in frigorifero.

Mentre la massa riposa, prendere il filetto di cernia, tritarlo al coltello aggiungendo un pizzico di pane grattugiato e un pezzetto di scorza di limone.

Condire con del timo fresco e regolare di sale.

Prendere ora l’impasto dal frigorifero, stenderlo ottenendo delle sfoglie molto sottili.

Spennellare velocemente d’acqua la sfoglia, disporre dei mucchietti di ripieno e quindi sovrapporre un altro strato di sfoglia.

Con una rotella tagliapasta rigata ritagliare i ravioli quindi sigillarli bene.

Nel frattempo in una casseruola rosolare uno spicchio di aglio e mezzo porro tagliato a fettine.
Tagliare le zucchine in cubetti di mezzo centimetro di lato.

Aggiungere le zucchine al fondo di aglio e porro e farle saltare a fuoco vivo per alcuni minuti.
Aggiungere quindi cozze e vongole, sfumare con poco vino bianco, aggiungere poco prezzemolo tritato e coprire con un coperchio.

Dopo pochi minuti i frutti di mare si apriranno.
Spegnere dunque il fuoco.

Cuocere i ravioli in acqua bollente e salata, dopo 4 minuti circa scolarli e saltarli nella salsa di frutti di mare.

CALL NEWSLETTER PALESTRA
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Print this page
Print
Share on Tumblr
Tumblr

Ti piace questo articolo? Condividilo, per noi è importante!

Lascia un commento