ricetta pane senza glutine ribes e arancia

Pane senza glutine al ribes e arancia

La preparazione del pane senza glutine richiede alcune accortezze.

Facciamo un passo indietro: cos’è il glutine? Il glutine è una proteina contenuta nel frumento e in altri cereali che risulta essere problematica per molte persone che, appunto, ne sono intolleranti.

Una delle prime cose ad essere eliminate quando si scopre un’intolleranza al glutine è il pane, oggi in commercio esistono, per fortuna, molte farine appropriate per chi vuole preparare torte, pizze o pane totalmente gluten free.

La ricetta di oggi ci mostra un pane senza glutine fatto in casa aromatizzato all’arancia e con del succoso ribes all’interno.

Dopo averlo affettato troverete che si sposerà perfettamente sia con accompagnamenti dolci che salati, a voi la scelta!

Ingredienti:
120 g di fecola di patate
120 g di farina di riso integrale
80 g farina di teff
80 g granuli di tapioca
15 g farina di guar
16 g lievito istantaneo
150 panna acida
30 g sale fine
20 g zucchero semolato
60 g burro
3 uova
buccia di un’arancia grattugiata
100 g ribes fresco

ricetta pane senza glutine al ribes e arancia

Come fare:

Miscelare tutte le componenti secche quindi passarle al mixer insieme al burro e alla buccia di arancia (solo la parte colorata).

A parte lavorare con la frusta le uova con la panna acida.

Aggiungere lo sfarinato al burro al composto di uova e latticello per poi impastare velocemente.

In ultimo incorporare all’impasto i ribes privati del raspo.

Mettere il composto in uno stampo da plum cake unto accuratamente e fare cuocere a 180°C per 45 minuti circa.

A fine cottura lasciare raffreddare completamente prima di sformare e affettare il pane.

regala un corso di cucina a torino
Print Friendly, PDF & Email
The following two tabs change content below.
Avatar
CLASSE 1971 – EXECUTIVE CHEF , SOMMELIER PROFESSIONISTA, CONSULENTE GASTRONOMICO E SCRITTORE. Sergio Maria, spesso sui social come Chef SMT, è un personaggio eclettico e pieno di energia. Da più di trenta anni si occupa, a tutti i livelli, di enogastronomia, formazione e consulenza. Noto al grande pubblico per le sue fortunate trasmissioni televisive tra cui “Chef per un giorno” e “Colto e Mangiato”, ha creato nel 2012 La Palestra del Cibo la sua scuola di cucina a Torino. È un consulente esperto di organizzazione del lavoro della ristorazione e dell’ottimizzazione di attività ristorative a tutti i livelli. Nel 2014 riceve dall’AIFO il premio “Oliva d’oro” come miglior chef italiano per l’utilizzo e la valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva.

Lascia un commento