pesche, mozzarella di bufala e menta

di Sergio Maria Teutonico

 

 

Antipasto fresco e caratterizzato da un accostamento molto originale tra mozzarella e pesche che sorprenderà i vostri palati e stupirà i vostri ospiti. Ho voluto usare la mozzarella di bufala perché adoro il suo gusto leggermente acidulo e lattiginoso, se preferite potete usare la Fiordilatte o eventualmente preparare un’insalata con pesche a cubetti e feta sbriciolata, alla greca. Per questa ricetta semplice e fresca ho preferito usare la nocepesca, mi piace non dover sbucciare la frutta e trovo che dia un colore notevole.

Ingredienti:
500 g mozzarella di bufala
2 pesche grandi
foglie di menta
olio extravergine d’oliva
sale e pepe

Mozzarelle di bufala con pesche e menta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scegliere una mozzarella di bufala freschissima e di qualità.

Tagliare a fette il più possibile sottili la mozzarella, evitando che si romano.

Lasciarla dunque scolare per bene su fogli di carta assorbente.

Questo procedimento serve per evitare di trovare il piatto inondato dalla sua acqua.

Nel frattempo lavare con cura le pesche e sbucciarle (facoltativo).

Affettare quindi le pesche a spicchi assicurandovi che ogni spicchio sia dello spessore scelto per la mozzarella.

Preparate un semplice pesto con la menta fresca, l’olio extravergine di oliva, il sale e il pepe.

Alternare le fette di pesca con quelle di mozzarella e condire con il pesto di menta.

ISCRIVITI AI NOSTRI CORSI DI CUCINA

Print Friendly, PDF & Email
The following two tabs change content below.
Avatar
CLASSE 1971 – EXECUTIVE CHEF , SOMMELIER PROFESSIONISTA, CONSULENTE GASTRONOMICO E SCRITTORE Sergio Maria, spesso sui social come Chef SMT, è un personaggio eclettico e pieno di energia. Da più di trenta anni si occupa, a tutti i livelli, di enogastronomia, formazione e consulenza. Noto al grande pubblico per le sue fortunate trasmissioni televisive tra cui “Chef per un giorno” e “Colto e Mangiato”, ha creato nel 2012 La Palestra del Cibo la sua scuola di cucina a Torino. È un consulente esperto di organizzazione del lavoro della ristorazione e dell’ottimizzazione di attività ristorative a tutti i livelli. Nel 2014 riceve dall’AIFO il premio “Oliva d’oro” come miglior chef italiano per l’utilizzo e la valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva.

Lascia un commento