la colazione di pasqua riecette e tradizione

La Colazione di Pasqua una tradizione golosa!

La Colazione di Pasqua non è il consueto rito quotidiano al quale affidiamo la giusta carica per affrontare la nostra abituale routine di impegni lavorativi e familiari.

È una colazione eccezionale che si fa solo una volta all’anno e precisamente il giorno di Pasqua e consiste in una sorta di “brunch” e simboleggia la fine del digiuno quaresimale.

La Colazione di Pasqua è un’usanza diffusa soprattutto nel Centro Italia ed è sentita in particolar modo a Roma e sulle tavole laziali, che fin dalle prime ore del mattino si affollano di pietanze semplici, ma festose e di stagione.

Immancabili le uova sode, il simbolo principe della Risurrezione, e a seguire la corallina, il capocollo e tutti quei salumi di breve stagionatura, che inaugurano la produzione legata all’uccisione del maiale, in un clima di festa generale sia del palato che liturgica.

Contesa tra Umbria e Lazio la tradizione di accompagnare queste prelibatezze con la tipica Pizza di Pasqua, un lievitato alto e soffice che accompagna i vari companatici indifferentemente sia nella versione dolce semplice o ricca di canditi o cioccolato più tipica del litorale laziale e dei Castelli Romani, che in quella salata (Crescia Umbra) generosa di formaggi e vera regina delle tavole del Centro Italia.

Un vero e proprio inno all’abbondanza è anche il Casatiello campano, un rustico opulento e saporito impastato rigorosamente con lo strutto, ripieno di ogni bendidio e sormontato da simboliche uova ancora in guscio, che dalla Colazione di Pasqua arriva senza soluzione di continuità fino alla tavola di Pasquetta.

Sapevate che ne esiste anche una versione dolce? Nulla a che vedere con il primato della Pastiera, un dolce scrigno di pasta frolla con un ripieno aromatico a base di ricotta e grano cotto, altro simbolo del ciclo naturale di rinascita.

Se il rito della Colazione di Pasqua sembra essere più limitato a certe regioni d’Italia, le preparazioni tradizionali e le usanze locali sono talmente tante che sarebbe impossibile elencarle tutte, ma a questo punto non vi abbiamo ingolosito abbastanza?

Allora preparate la vostra tovaglia migliore, coinvolgete tutta la famiglia nella decorazione delle uova sode, tagliate quel salame che avevate in dispensa e portate in tavola un ricco lievitato… a proposito dolce o salato?

Se vi dilettate nelle produzioni domestiche allora provate a realizzare queste ricette, aggiungerete un tocco in più alla vostra pasqua!

ricetta del casatiello napoletano
colomba senza lievitazione
iscriviti alla newsletter della nostra scuola di cucina
The following two tabs change content below.
Daniela Goffredo

CLASSE 1966 – ARCHEOLOGA MILITANTE, CUOCO, PASTICCERE E PERSONAL CHEF.

Daniela , classe 1966, nasce a Roma dove compie studi classici e muove i primi passi come archeologa militante.

La passione per la cucina, coltivata da sempre, si affina nel tempo fino al conseguimento dei titoli professionali di cuoco, pasticcere e personal chef, che la portano ad una vera e propria svolta di vita, iniziando a lavorare in qualità di chef assistant presso prestigiose scuole di cucina ed in vari locali della Capitale come sous chef e pastry baker.

Dal 2017 è titolare de " La Palestra del Cibo" dove coordina la formazione didattica e l'organizzazione degli eventi.  

Lascia un commento