fingero food barchette al salmone

Barchette di brisée al salmone: un finger food molto veloce da fare.

La pasta brisée è una passione gustosa che spesso mi accompagna nelle preparazioni di gastronomia.

È veloce, pratica e molto versatile, in questo caso l’ho aromatizzata con pepe in grani e semi di papavero.

Potete aromatizzare la pasta in mille modi, se la volete rossa basterà aggiungere del concentrato di pomodoro, o dei grani di pepe rosa, o della curcuma, o del basilico, della menta secca, dell’origano, dei semi di sesamo…

Come preferite!

Ingredienti:

Per la pasta brisée
500 g di farina
250 g di burro
125 g acqua
20 g sale

Per la mousse al salmone
100 g salmone affumicato
100 g mascarpone
30 g succo di limone
erba cipollina
sale
pepe

barchette di brisee al salmone

Come fare?
Lavorare tra le mani burro e farina creando un effetto “sabbiato”.

Disporre il composto così preparato sul piano di lavoro, aggiungervi il sale e una volta creata una fontana nel centro versarvi l’acqua.

Potete aggiungere un erba tritata o un aroma a piacere.

Impastare con energia fino a ottenere un composto liscio e plastico che dovrà riposare coperto una mezz’ora prima di essere utilizzato.

Prepariamo ora la mousse. Tritare al coltello l’erba cipollina.

Frullare il salmone con il succo di limone e il mascarpone ricavandone una crema liscia e omogenea, regolare di sale e pepe assaggiandola prima (il salmone è molto saporito e potreste non dover aggiungere sale).

Prendere la pasta brisée, stenderla e ricavare delle barchette o dei dischetti con cui foderare le apposite formine, si possono usare anche quelle per fare le crostatine o i muffin.

Riempire con la mousse e cuocere in forno a 180 gradi per una decina di minuti.

Sfornare, lasciare intiepidire e decorare con mezzo pomodorino e del prezzemolo o una rosellina di salmone.

CALL NEWSLETTER PALESTRA
The following two tabs change content below.
Avatar
CLASSE 1971 – EXECUTIVE CHEF , SOMMELIER PROFESSIONISTA, CONSULENTE GASTRONOMICO E SCRITTORE. Sergio Maria, spesso sui social come Chef SMT, è un personaggio eclettico e pieno di energia. Da più di trenta anni si occupa, a tutti i livelli, di enogastronomia, formazione e consulenza. Noto al grande pubblico per le sue fortunate trasmissioni televisive tra cui “Chef per un giorno” e “Colto e Mangiato”, ha creato nel 2012 La Palestra del Cibo la sua scuola di cucina a Torino. È un consulente esperto di organizzazione del lavoro della ristorazione e dell’ottimizzazione di attività ristorative a tutti i livelli. Nel 2014 riceve dall’AIFO il premio “Oliva d’oro” come miglior chef italiano per l’utilizzo e la valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva.

Lascia un commento