Confettura di pomodori rossi e vaniglia dolce e profumata.

 

La parola marmellata ha origini antichissime; deriva dal greco μελίμηλον cioè “melo innestato su un cotogno” ed è composta, più precisamente, da MÈLI miele e MÉLON mele che sta appunto a significare l’aggiunta dello zucchero alle mele, e col tempo alla frutta in generale, per conservare il tutto più a lungo.

La differenza tra confettura e marmellata è molto semplice, tutto ciò che è fatto con gli agrumi e lo zucchero è una marmellata mentre il resto delle preparazioni fatte con la frutta è da considerarsi confettura.

Eppure la frutta non è l’unica protagonista di queste squisite preparazioni che, appunto, si possono anche fare con alcuni tipi di verdure come, nel nostro caso, i pomodori.

Che sia abbinata con il dolce o il salato, la confettura di pomodori rossi e vaniglia è una ricetta che saprà sorprendervi.

 

 

 

Ingredienti:
1,5 kg di pomodori perini
400 g di zucchero
Il succo e la scorza di due limoni
1/4 stecca di vaniglia
½ mela verde grattugiata

ricetta confettura di pomodori

Come fare?

Scottare i pomodori, sbucciarli e toglierne i semi (se non vi piacciono) e l’acqua (si ottengono così circa 900 g di pomodoro, al netto degli scarti).

Cercare di scolarli il più possibile.

Una volta fatto questo, tagliarli a piccoli pezzi.

Mettere quindi i pomodori in pezzi in una casseruola e farli cuocere per una decina di minuti.

Nel frattempo ricavare la scorza dei limoni e, successivamente, spremerli per ottenere il succo.

Aggiungere dunque il succo e la scorza dei limoni nella casseruola con i pomodori.

Unire i semi della vaniglia e lo zucchero.

Far cuocere fino al raggiungimento della giusta consistenza, ci vorranno circa trenta minuti.

Se preferite potete frullare parte dei pomodori con un mixer ad immersione per ottenere la consistenza desiderata.

Una volta pronta la confettura, invasare in contenitori adeguatamente sterilizzati lasciando un cm di spazio tra la confettura e il coperchio.

Chiudere quindi i contenitori (vasetti) con il coperchio, capovolgerli e lasciarli così finché non saranno completamente freddi.

Una volta aperti, consumare entro una settimana.

regala un corso di cucina a torino
Print Friendly, PDF & Email
The following two tabs change content below.
Avatar
CLASSE 1971 – EXECUTIVE CHEF , SOMMELIER PROFESSIONISTA, CONSULENTE GASTRONOMICO E SCRITTORE. Sergio Maria, spesso sui social come Chef SMT, è un personaggio eclettico e pieno di energia. Da più di trenta anni si occupa, a tutti i livelli, di enogastronomia, formazione e consulenza. Noto al grande pubblico per le sue fortunate trasmissioni televisive tra cui “Chef per un giorno” e “Colto e Mangiato”, ha creato nel 2012 La Palestra del Cibo la sua scuola di cucina a Torino. È un consulente esperto di organizzazione del lavoro della ristorazione e dell’ottimizzazione di attività ristorative a tutti i livelli. Nel 2014 riceve dall’AIFO il premio “Oliva d’oro” come miglior chef italiano per l’utilizzo e la valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva.

Lascia un commento