GNOCCHI al nero di seppia e ragù di mare

Gnocchi al nero di seppia con ragù di mare

Preparare gli gnocchi di patate non è una cosa difficile e se vogliamo dare un tocco in più allora possiamo colorarli con il nero di seppia per ricavare degli gnocchetti neri come il carbone da utilizzare in abbinamento a svariate salse.

Ho scelto, tra i tanti condimenti posibili, di proporvi un veloce ragù di mare a base di seppie, una ricetta estremamente semplice che potrete arricchire ulteriormente con la vostra fantasia senza rischiare di rovinarla.

Una piccola curiosità sul nero di seppia: normalmente ci si riferisce ad esso anche quando la sua origine non è dalle seppie ma da altri cefalopodi come ad esempio il polpo e il calamaro.

Di solito non metto uova negli gnocchi ma in questo caso specifico utilizzo l’albume per aiutarmi a diluire meglio il nero di seppia e colorarli in modo più uniforme.

Non vi resta che provare questa ricettina sfiziosa e semplice da presentare a tavola sia in inverno che in estate perché si sa: il buon cibo non guarda in faccia le stagioni!

Ingredienti:

Per gli gnocchi:
500 g patate
200 g farina
1 albume d’uovo
nero di seppia
sale
farina da spolvero

Per il ragù di mare:
100 g cipolla
2 spicchi di aglio
1 kg di seppie
200 g pomodorini
prezzemolo
olio extravergine
sale
pepe

Come fare?

Gli gnocchi – lessare le patate con la buccia in abbondante acqua salata.
Quando saranno cotte schiacciarle con uno schiacciapatate e disporle sul piano di lavoro.
Aggiungere la farina, un pizzico di sale e l’albume d’ uovo con il nero di seppia (lavorare prima l’albume con il nero di seppia affinché quest’ultimo si dissolva al meglio).
Impastare velocemente a formare una massa morbida e liscia.
Dividere il composto in cilindri spessi un centimetro.
Dividere ora i cilindri in parti di due centimetri circa a formare gli gnocchi.
Utilizzare farina extra da spolvero affinché gli gnocchi non si attacchino tra loro.
Per la cottura lessarli in acqua salata e quando vengono a galla sono pronti per essere conditi a piacere, in questo caso con il ragù di mare.

Il ragù di mare – pulire accuratamente la seppia e dopo averla lavata tritarla finemente al coltello o al tritacarne.
Affettare sottilmente una cipolla e dell’aglio e farli rosolare in un filo di olio che si sarà scaldato in una capiente casseruola.
Appena la cipolla sarà pronta aggiungervi la seppia tritata e lasciarla rosolare a fuoco vivace alcuni minuti.
Aggiungere infine i pomodorini tagliati a spicchi e terminare la cottura in cinque minuti a fuoco vivo.
Regolare di sale e di pepe prima di utilizzare.
Servire con gli gnocchi e una generosa spolverata di prezzemolo tritato al momento.

regala un corso di cucina a torino
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Print this page
Print
Share on Tumblr
Tumblr

Ti piace questo articolo? Condividilo, per noi è importante!
3 commenti
  1. bellissima ricetta …. non riesco a individuare la decorazione finale del piatto non menzionato nella ricetta. segretooooo ??????

  2. gentilissimo grazieeeeeeeeeeeee

Lascia un commento