Cheesecake al burro di arachidi
di Sergio Maria Teutonico

Questa cheesecake al burro di arachidi è così buona che fa venir voglia di cantare e di mangiare una fetta dietro l’altra, per questo motivo io preferisco fare delle mini cheesecake monoporzione così è più facile fermarsi!! Se volete fare come me vi basta prendere un vassoio coperto di carta forno e usare i ring soliti per le monoporzioni o crearne di vostri improvvisando una tecnica difficilissima: piegate un foglio di carta alluminio in modo da renderlo più spesso e formate un cerchio che richiuderete con del nastro adesivo. Non era poi difficile! Mettete il fondo di biscotto dentro ogni ring, riponete in frigo, poi mettete la crema e non rimuovete il ring fino al giorno dopo.

Ingredienti:

Per la base:
150 g biscotti al cioccolato
90 g burro

Per il ripieno:
250 g formaggio fresco spalmabile (metà mascarpone)
110 g burro di arachidi
50 g di arachidi tritati grossolanamente
100 g zucchero
120 g panna fresca

Per la copertura:
120 g cioccolato fondente
120 g panna fresca
15 g burro

cheesecake al burro di arachidi

Rivestire con carta forno sia la base che i bordi di uno stampo a cerniera o di un ring.

Sbriciolare i biscotti con il burro e ricoprire la base della tortiera, quindi riporre in frigorifero (la base non deve essere troppo sottile o la cheesecake sarà poco golosa!).

Lavorare gli ingredienti del ripieno della cheesecake nel robot da cucina e mescolare il tutto.

Versare sulla base e rimettere in frigorifero nuovamente.

Preparare la ganache per la copertura: tritare il cioccolato, far bollire la panna, versarla sul cioccolato tritato, girare fino a quando non sarà ben amalgamato e lasciare raffreddare.

Colare il cioccolato sulla torta e decorare con noccioline tritate.

Tenere la cheesecake in frigorifero fino al giorno seguente.

SCEGLI ORA LA TUA LEZIONE

 

The following two tabs change content below.
Avatar
CLASSE 1971 – EXECUTIVE CHEF , SOMMELIER PROFESSIONISTA, CONSULENTE GASTRONOMICO E SCRITTORE. Sergio Maria, spesso sui social come Chef SMT, è un personaggio eclettico e pieno di energia. Da più di trenta anni si occupa, a tutti i livelli, di enogastronomia, formazione e consulenza. Noto al grande pubblico per le sue fortunate trasmissioni televisive tra cui “Chef per un giorno” e “Colto e Mangiato”, ha creato nel 2012 La Palestra del Cibo la sua scuola di cucina a Torino. È un consulente esperto di organizzazione del lavoro della ristorazione e dell’ottimizzazione di attività ristorative a tutti i livelli. Nel 2014 riceve dall’AIFO il premio “Oliva d’oro” come miglior chef italiano per l’utilizzo e la valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva.

Lascia un commento