Calamarata con pesce spada

Calamarata con pesce spada, pomodorini e olive nere

di Sergio Maria Teutonico

La calamarata con pesce spada è un primo piatto di pesce molto profumato e saporito.
La calamarata è una pasta corta che adoriamo, a forma di anello di calamaro si presta perfettamente a paste con condimenti tipici mediterranei.

Da una lezione di cucina sul pesce ci era rimasto dell’ottimo pesce spada, Chef Sergio ha quindi deciso di preparare il pranzo per tutti e il piatto è risultato strepitoso (non c’erano dubbi).
Un primo di pesce saporito e così profumato che non potevamo non condividere con voi la ricetta.

Varianti? Infinite. Aggiungete dei gamberi freschi per arricchirla maggiormente oppure condite con un pizzico di zafferano e pinoli tostati per dare al piatto un sapore etnico.
Se desiderate ottenere una pasta legata da un sugo, frullate le olive nere con poca acqua per ottenere un pesto di olive irresistibile.
Questo piatto si può trasformare facilmente in un’insalata di pasta.

Ingredienti:

  • 300 g Calamarata
  • 500 g pesce spada
  • 300 g pomodorini maturi
  • 100 g olive nere
  • 1 spicchio di aglio
  • basilico
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe
Calamarata con pesce spada

Tritare al coltello l’aglio, tagliare i pomodorini a spicchi, tritare le olive e tagliare a cubetti lo spada.
In una casseruola rosolare con poco olio l’aglio e le olive per poi aggiungere, dopo circa cinque minuti di cottura a fuoco vivo, il pesce spada.

Fare rosolare ancora qualche minuto aggiungendo, infine, i pomodorini.
Lasciare quindi che i pomodori si scottino appena.
Regolare di sale e di pepe quindi aggiungere il basilico spezzato con le mani.
Spegnere il fuoco.

Nel frattempo lessare in abbondante acqua salata la calamarata scolandola al dente, condire con la salsa di pesce spada facendo saltare il tutto insieme.

Se ami i primi di pesce, ecco per te la ricetta dei ravioli di cernia con frutti di mare

CALL NEWSLETTER PALESTRA
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Print this page
Print
Share on Tumblr
Tumblr

Ti piace questo articolo? Condividilo, per noi è importante!

Lascia un commento