ricetta dei brownies al cioccolato bianco

Brownies alle arachidi e cioccolato bianco: incredibilmente golosi!

 

Il brownies nasce come torta al cioccolato fondente comodamente servita tagliata in quadrotti così che nessuno dovesse affettarla.

Oggi è uno dei dolci più diffusi al mondo, viene preparato in mille varianti, e una di quelle è il brownies al cioccolato bianco a cui ho voluto aggiungere le arachidi.

Il contrasto dolce-salato è spettacolare, vi consiglio di mangiarli accompagnati da un caffellatte o una spremuta, niente di troppo dolce.

 

Ingredienti:

200 g di cioccolato bianco
120 g di burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti
20 g burro per lo stampo
70 g di farina
160 g di zucchero in polvere
3 uova
100 g di arachidi salate e tostate

ricetta dei bROWNIES AL CIOCCOLATO BIANCO

Come fare:

Preriscaldate il forno a 150°C.

Imburrate e infarinate leggermente lo stampo.

Spezzettate il cioccolato e fatelo fondere a bagnomaria.

In un’altra ciotola, lavorate il burro e lo zucchero con una spatola fino a ottenere un composto liscio.

Aggiungete le uova una per volta senza smettere di mescolare, poi versate la farina a pioggia e, continuando a mescolare, incorporate il cioccolato fuso e le arachidi.

Riempite lo stampo con questo impasto al cioccolato e infornate per 25 minuti circa.

Togliete dal forno e lasciate raffreddare, poi tagliate i brownies in quadrati.

regala un corso di cucina a torino
Print Friendly, PDF & Email
The following two tabs change content below.
Avatar
CLASSE 1971 – EXECUTIVE CHEF , SOMMELIER PROFESSIONISTA, CONSULENTE GASTRONOMICO E SCRITTORE. Sergio Maria, spesso sui social come Chef SMT, è un personaggio eclettico e pieno di energia. Da più di trenta anni si occupa, a tutti i livelli, di enogastronomia, formazione e consulenza. Noto al grande pubblico per le sue fortunate trasmissioni televisive tra cui “Chef per un giorno” e “Colto e Mangiato”, ha creato nel 2012 La Palestra del Cibo la sua scuola di cucina a Torino. È un consulente esperto di organizzazione del lavoro della ristorazione e dell’ottimizzazione di attività ristorative a tutti i livelli. Nel 2014 riceve dall’AIFO il premio “Oliva d’oro” come miglior chef italiano per l’utilizzo e la valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva.

Lascia un commento