Toccare, assaggiare, assaporare, sentire i profumi e gli odori, ascoltare i rumori:
la cucina aiuta i bambini a sviluppare tutti i loro sensi!

Trascorrere del tempo in cucina in cui “mettere le mani in pasta”, sperimentare nuove ricette e nuove pietanze, è il modo migliore perché si crei un buon feeling tra i bambini stessi e i diversi alimenti compresi quelli che normalmente non amano come, per esempio, la frutta e la verdura!

 

UN INTERESSE CHE SI SVILUPPA FIN DA PICCOLI

Sin da piccolini i  bambini sono attratti dal mondo della cucina, amano aiutare i genitori a fare la spesa e rimangono affascinati nel vedere la propria mamma cucinare.

Guardano, osservano, ascoltano, apprendono e assorbono tutte le informazioni riguardo le attività che li circondano.

È proprio in questi momenti che, se gli si permette di provare, di sperimentare e di aiutare gli adulti inizialmente in piccoli e semplici compiti come versare, mescolare, impastare i vari ingredienti, i bambini si appassionano alla cucina tramite un approccio inizialmente ludico.

 

BAMBINI IN CUCINA: I BENEFICI

I benefici che i bambini possono trarre dalle attività svolte in cucina, vanno ben oltre il divertimento:

  • Sviluppano i loro 5 sensi.
  • Mettono le basi per avere maggiore fiducia nelle loro creazioni, in quello che cucinano e successivamente propongono ai loro famigliari.
  • I loro sforzi vengono ricompensati dagli elogi dei famigliari e questo farà sì che i bambini siano fieri del lavoro fatto!
  • Migliorano i rapporti tra genitori e figli: trascorrere del tempo insieme in cucina permette di comunicare di più e di vivere importanti momenti di condivisione.
  • Seguono il processo di preparazione di un alimento da zero fino alla realizzazione del piatto finale e questo li aiuta ad apprezzare maggiormente quel che creano.

ma non è tutto!

  • Mescolare, arrotolare, misurare, montare sono tutte attività che aiutano i bambini ad affinare la coordinazione e le loro abilità motorie.
  • I tempi in cucina sono molto importanti, occorre rispettarli perché le ricette vengano al meglio e questo insegna ai bambini ad essere pazienti e non frettolosi.
  • Pesare, aggiungere, togliere ecc c’è molta matematica in cucina: è un vero allenamento per la mente!
  • I bambini si rendono presto conto di come preparare il cibo per qualcuno sia un po’ un modo per prendersene cura!

 

PERCHE’ INSEGNARE A CUCINARE AI BAMBINI

Forse è banale dirlo, ma è molto probabile che bambini che cucinano già da piccoli diventino persone adulte in grado di cucinare con la fantasia necessaria per creare le loro pietanze preferendo ingredienti freschi a quelli surgelati e ai cibi già pronti!

Inizialmente sono forse più dei piccoli ostacoli che dei veri e propri aiuti in cucina, ma con la pazienza dei genitori nel seguirli, con la pratica e perché no, con l’aiuto di chef qualificati in corsi e laboratori fatti proprio su misura per i più piccoli, diventeranno giovani ragazzi in grado di essere autonomi e di cucinare per sé e per la famiglia.

Questi sono già motivi molto validi per insegnare a cucinare ai bambini, ma non sono gli unici!

 

Perché è bene insegnare a cucinare ai bambini?

SVILUPPANO ABILITA’ MENTALI
In cucina i bambini hanno la possibilità di sviluppare alcune abilità mentali legate alla matematica, alla fisica e alla chimica oltre che alla lettura e alla comprensione del testo:
leggono e seguono passo per passo le fasi delle ricette, misurano e pesano i diversi ingredienti, osservano i processi legati ad ogni singola ricetta dalle fasi iniziali a quelle finali e tutte le evoluzioni ed i cambiamenti che il cibo subisce prima di essere pronto per essere consumato.

SVILUPPANO ABILITA’ FISICHE
Grazie alle diverse attività necessarie per portare a termine una ricetta i bimbi migliorano le loro capacità di movimento e di coordinazione.

IMPARANO AD ESSERE PAZIENTI
Le attività in cucina hanno i loro tempi e non possono essere velocizzate, non si possono saltare i passaggi o abbreviare i tempi di cottura.
Certo, è possibile provare a farlo e a sperimentare, ma è altamente probabile che risultato finale non sia buono, desiderabile e gustoso come avrebbe dovuto essere!

Provare per credere!!

MIGLIORA L’AUTOSTIMA
In cucina i bambini hanno la possibilità di vedere in poco tempo il risultato dei loro sforzi e del loro impegno e questo li aiuta ad avere maggiore sicurezza in sé stessi e nelle loro capacità.

IMPARANO AD ESSERE ATTENTI E PARSIMONIOSI
Coinvolgere i bambini nella attività legate alla cucina come per esempio fare la spesa e scegliere gli ingredienti migliori necessari per eseguire le ricette, serve per insegnare loro il valore del denaro e che cucinare con prodotti freschi, è sicuramente più salutare e meno costoso rispetto all’ acquistare cibo confezionato o precotto.

IMPARANO A CAPIRE COSA E’ SANO E COSA NO
Imparando a cucinare scegliendo ingredienti freschi, i bambini riescono a capire quali sono i cibi più sani e quali lo sono di meno, cosa fa bene mangiare e cosa meno, quali ingredienti fanno meglio al fisico rispetto ad altri, quali cotture è meglio prediligere e quali è meglio eseguire saltuariamente.
Crescendo imparano a leggere le etichette presenti sui cibi, insomma, imparano prendersi cura di sé, della loro salute e del loro fisico!

 

Imparare a cucinare già da bambini per divertirsi, ma anche per imparare a prendersi cura di sé stessi!

Provare per credere!

 

Fai partecipare i tuoi bambini ai nostri laboratori di cucina 

 

Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Print this page
Print
Share on Tumblr
Tumblr

Ti piace questo articolo? Condividilo, per noi è importante!
2 commenti
  1. Buona sera, volevo sapere se possibile qualche informazione, ma è possibile fare il corso con i bambini, cioè cucinare insieme.
    Grazie

Lascia un commento