ricetta dei baci di dama salati

Baci di dama salati con mousse al gorgonzola e noci

Baci di dama sì, ma anche per gli amanti del salato. Questi biscotti sono davvero speciali, tipici piemontesi. La versione originale li vuole dolci e con all’interno una crema di cioccolato, stavolta invece li ho preparati salati e con una mousse al gorgonzola da leccarsi i baffi. Potete servire questi biscotti salati per un aperitivo o un buffet e potete prepararli in diversi modi. La farcia si presta a molte varianti, invece delle noci provate ad aggiungere la paprica in polvere o l’erba cipollina. Se volete un ripieno più light provate a farcire i vostri baci di dama salati con una crema preparata con formaggio spalmabile e olive verdi tritate.

Ingredienti:
per l’impasto
200 g farina 00
100 g farina di mandorle
150 g di burro
25 g grana
50 g acqua

per la farcia
100 g gorgonzola
100 g formaggio spalmabile
noci tritate

baci di dama salati

Miscelare le due farine in una ciotola, aggiungere burro e grana e incorporarli
creando un effetto “sabbiato”.
Disporre il composto per i baci di dama così preparato sul piano di lavoro, formare una fontana e nel centro
versarvi l’acqua poco alla volta.
Impastare con energia fino a ottenere un composto liscio e plastico che dovrà riposare coperto
una mezz’ora prima di essere utilizzato.

Dopo il riposo, riprendere l’impasto, lavorarlo qualche minuto con le mani e poi suddividerlo in
palline non troppo grandi (devono essere più piccole di una noce).
Disporle su una teglia ricoperta da carta forno e cuocerle a 170 °C per circa 20 minuti.
Lasciare freddare i baci di dama.

Nel frattempo lavorare gorgonzola e formaggio spalmabile fino ad ottenere una crema morbida e
ben amalgamata, aggiungere quindi le noci tritate fini.
Distribuire la farcia su metà dei biscotti preparati aiutandosi con una sacca da pasticceria, chiudere con le restanti metà e servire i baci di dama in pirottini.

 

scegli il tuo corso

 

Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Print this page
Print
Share on Tumblr
Tumblr

Ti piace questo articolo? Condividilo, per noi è importante!

Lascia un commento