nutella day

Ricette con la Nutella per festeggiare il 5 febbraio!

Lo sapevate che oggi si festeggia il World Nutella Day?

Sì, avete capito bene: una giornata mondiale dedicata alla crema alle nocciole più famosa del mondo, una giornata in cui tutti gli appassionati del famoso barattolino, noi inclusi, gridano all’universo la loro passione, popolando la rete di ricette con la Nutella, opere d’arte e selfie in compagnia dell’amato spuntino goloso.

E se oggi, nell’era digitale in cui tutto è social e instagrammabile, il fenomeno certo non stupisce, si deve pensare però che l’iniziativa è nata nel 2007 ad opera della blogger italo americana Sara Rosso che ha deciso di dedicarle una giornata per “gridare al mondo” il suo immenso amore per questa crema.

Da allora molti si sono uniti a lei e d’altra parte la notorietà della Nutella non conosce confini.

Quanti sanno però che l’adorata Nutella è il risultato ingegnoso di chi deve fare di necessità virtù in un momento complicato come la guerra?

Già, perchè le cronache narrano che il pasticciere Pietro Ferrero, ad Alba, nel 1946 realizza una pasta dolce, chiamata Giandujot in onore della maschera del carnevale torinese, a base di zucchero, nocciole e un po’ di cacao, non facile da trovare a quei tempi.

Preparava un panetto e lo vendeva a fette, proprio per essere poi spalmata sul pane.

Da quell’intuizione, con una serie di continui tentativi e migliorie, nasce la Nutella ad opera di Michele Ferrero, figlio di Pietro, che vuole rendere più morbida e cremosa la pasta creata dal padre dandole anche un nome più internazionale, infatti prende ispirazione dall’inglese “nut”, nocciola : era l’aprile del 1964 e da allora non c’è continente in cui non sia giunta questa prelibatezza.

Oggi conta più di 30 milioni di fan in tutto il mondo ed è omaggiata come una star, con tanto di francobollo commemorativo emesso dalle Poste Italiane per celebrare i suoi 50 anni!

Se siete appassionati di aneddoti, ecco a voi qualche curiosità: se mettessimo in fila tutti i vasetti venduti in un anno, si ricoprirebbe per ben 8 volte la Grande Muraglia Cinese , mentre il peso di Nutella prodotta in un anno equivale a quello dell’Empire State Building di New York!! (fonte: sito www.nutella.it).

Ovviamente in cucina si moltiplicano le ricette che utilizzano la crema alle nocciole, non ci sono limiti, tranne quelli della fantasia, perchè ciascuno può creare il proprio dolcetto mixando ingredienti e preparazioni.

Noi intanto vi proponiamo la nostra personale creazione golosa, le crostatine crumble alle nocciole, con una sola raccomandazione: sono buonissime tutti i giorni dell’anno, non solo il 5 febbraio!!!!

Ingredienti:

Per la frolla al cioccolato:

400 g di farina

70 g di cacao amaro

170 g di zucchero al velo

250 g di burro

2 tuorli

Per la farcitura:

400 g di latte

200 g di panna liquida

70 g di farina

70 g di zucchero

300 g di crema alle nocciole

nocciole tostate per decorazione

Come fare:

Per la pasta frolla impastate la farina con il cacao e il burro, una volta ottenuta la sabbiatura procedete aggiungendo lo zucchero e le uova.

Prima che l’impasto formi una palla, tenete da parte 1/3 del composto sbriciolato perchè vi servirà per il crumble, procedete quindi a compattare il resto e lasciate riposare per circa un’ora in frigorifero coprendo con della pellicola.

Passato il tempo di riposo della pasta, tiratela fuori, stendetela con un mattarello e rivestite le formine per le crostatine che avete precedentemente imburrato.

Preparate la crema mettendo a bollire il latte zuccherato con la panna, poi versare il tutto sulla farina ben setacciata e lavorate energicamente e velocemente per non creare grumi, mescolate bene e finite di cuocere sul fuoco.

Quando il composto raggiunge la densità giusta spegnete e aggiungete la crema alle nocciole.

Una volta che la crema si sarà raffreddata disponetela nelle formine per crostatine rivestite già di frolla e poi ricoprite con le briciolone tenute da parte. Infornare in forno caldo a 180 ° per 35/40 minuti circa.

Decorate con qualche nocciola intera tostata.

Ultimo consiglio goloso: aggiungete una pallina di gelato fiordilatte prima servire e l’effetto sorpresa sarà garantito!!!

regala una lezione di cucina
The following two tabs change content below.
Simona Nocifora
CLASSE 1976 – giornalista e comunicatrice curiosa Dopo 20 anni di esperienza nel più grande gruppo turistico italiano, dove per oltre 10 anni ha diretto l’Ufficio Stampa e PR dell’azienda, ha deciso che era arrivato il momento di iniziare a “cucinare” a casa propria e così ha avviato la sua carriera da freelance. L’incontro con Sergio Maria Teutonico e La Palestra del Cibo è avvenuto in modo casuale, ma non credendo negli incontri casuali, sa che era nei piani. La sua passione in cucina è più ardimentosa che costante, ma anche qui qualcosa covava sotto traccia dal 1983 anno in cui ha ricevuto in regalo il mitico Manuale di Nonna Papera che conserva ancora gelosamente in libreria!